Réseau Sortir du nucléaire
Boutique Agenda Faire un donEN

Campagnes et mobilisations 2014


Hors de France

28 ANNI DOPO CHERNOBYL : IL DOPOSCUOLA DI DUBOVY LOG

26 avril 2014 |




Carmagnola (Turin) - Italy



28 years after Chernobyl, the radioactive villages in Belarus continue to remain closed.
But in Dubovy Log (Gomel Region, Dobrush District) people continue to live with the risk of contamination.

Mondo in Cammino wants to take information on the radiological risk to the population of those areas.

Support Mondo in Cammino in this action !

Dubovy Log è il villaggio ufficialmente abitato più contaminato di tutta la Bielorussia (livelli di contaminazione al suolo anche superiori ai 40 Ci/kmq), in seguito al fallout dell’incidente nucleare di Chernobyl. Si trova in provincia di Dobrush, nella regione di Gomel, in zona di massima interdizione in cui non sarebbe consentito vivere. Per entrare al villaggio c’è un posto di blocco e, nessuno, tranne i residenti egli operai del Kolchoz o gli addetti comunali ed amministrativi, vi può entrare, se non provvisti di speciale permesso. Nei boschi del villaggio non è consentita la raccolta dei funghi e delle bacche, il prelievo di legname e la pesca. Vi vivono oltre 300 persone. Fra essi una quindicina di bambini frequentano la scuola elementare.

Contact :
info@mondoincammino.org
Progetto Humus of Mondo in Cammino :
https://www.progettohumus.it
https://www.mondoincammino.org

Brochure (info) of the project : https://www.progettohumus.it/public/forum/index.php?topic=2208

28 years after Chernobyl, the radioactive villages in Belarus continue to remain closed.
But in Dubovy Log (Gomel Region, Dobrush District) people continue to live with the risk of contamination.

Mondo in Cammino wants to take information on the radiological risk to the population of those areas.

Support Mondo in Cammino in this action !

Dubovy Log è il villaggio ufficialmente abitato più contaminato di tutta la Bielorussia (livelli di contaminazione al suolo anche superiori ai 40 Ci/kmq), in seguito al fallout dell’incidente nucleare di Chernobyl. Si trova in provincia di Dobrush, nella regione di Gomel, in zona di massima interdizione in cui non sarebbe consentito vivere. Per entrare al villaggio c’è un posto di blocco e, nessuno, tranne i residenti egli operai del Kolchoz o gli addetti comunali ed amministrativi, vi può entrare, se non provvisti di speciale permesso. Nei boschi del villaggio non è consentita la raccolta dei funghi e delle bacche, il prelievo di legname e la pesca. Vi vivono oltre 300 persone. Fra essi una quindicina di bambini frequentano la scuola elementare.

Contact :
info@mondoincammino.org
Progetto Humus of Mondo in Cammino :
https://www.progettohumus.it
https://www.mondoincammino.org

Brochure (info) of the project : https://www.progettohumus.it/public/forum/index.php?topic=2208



Dt

Ça peut aussi vous intéresser


Des accidents nucléaires partout - nov 2020
France : Chooz : Des amibes dans la Meuse ? EDF déverse des produits chimiques
À vous d’agir - nov 2020
Agenda
Des accidents nucléaires partout - oct 2020
France : Chinon : Rejets radioactifs dans la Loire : des centaines de mètres cubes déversés par erreur

Suivez-nous

               je m'inscris à la newsletter         

Réseau "Sortir du nucléaire"
9 rue Dumenge - 69317 Lyon cedex 04
Tél : 04 78 28 29 22



qui sommes-nous ? | plan du site | contact